Sintesi Decreto Cura Italia -Coronavirus-

con Nessun commento

In questo breve articolo del Blog curato dal nostro studio professionale dedito sintetizzeremo in maniera chiara ed esaustiva i principali punti del nuovissimo Decreto Legge del 17 Marzo 2020 Denominato: “Decreto Cura Italia”. Al Termine dell’articolo sarà scaricabile il Decreto in Formato pdf.

Il Decreto “Cura Italia” per far fronte alla emergenza COVID-19 si muove su due direttrici principali: una volta a potenziare il servizio sanitario nazionale, l’altra a offrire sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese.

Per finalità di sintesi possiamo ancora classificare 4 principali fronti di intervento:

  1. finanziamenti ed altre misure per il potenziamento del Sistema sanitario nazionale, protezione civile e degli altri soggetti pubblici impegnati sul fronte dell’emergenza;
  2. sostegno all’occupazione e ai lavoratori, per la difesa del lavoro e del reddito;
  3. supporto al credito per famiglie, micro, piccole e medie imprese, tramite il sistema bancario e l’utilizzo del fondo centrale di garanzia;
  4. sospensione degli obblighi di versamento per tributi e contributi nonché di altri adempimenti fiscali e incentivi fiscali per la sanificazione dei luoghi di lavoro e premi e incentivi ai dipendenti che restano nei luoghi di lavoro.

 

In questo articolo non ci occuperemo del punto 1; cercheremo di sintetizzare al meglio e nella maniera più chiara possibile gli altri 3 punti. Vi ricordiamo che lo studio resta a disposizione per chiarimenti e o approfondimenti.

2. Sostegno ai lavoratori e alle aziende, con l’obiettivo che nessuno perda il posto di lavoro a causa dell’emergenza

  • Cassa Integrazione: i datori di lavoro con più di 5 dipendenti, che sospendono o riducono l’attività a causa dell’emergenza  COVID-19 possono ricorrere alla Cassa Integrazione Guadagni PER LA DURATA MASSIMA DI 9 SETTIMANE ( anche per le imprese che beneficiano già della Cassa Integrazione Straordinaria).
  • Indennizzo di € 600 mensile e non tassabile (per il mese di marzo -forse si estenderà anche ad aprile) per i lavoratori autonomi e le P.I.
  • Per gli esclusi dal bonus 600 € (di cui al punto precedente) è istituito un Fondo di 300 milioni di euro da assegnare.
  • Il periodo trascorso in quarantena o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza ativa per COVID 19 sarà equiparato alla malattia ANCHE PER IL SETTORE PRIVATO.
  • I genitori lavoratori con figli di età non superiore a 12 anni (o con disabilità accertate) potranno usufruire di 15 giorn idi congedo parentale aggiuntivi retribuiti al 50%; o in alternativa potranno usufruire del bonus baby-sitting di 600 euro (di 1000 euro per chi lavora nel settore dei servizi sanitari nazionali o forze dell’ordine.
  • Settore Agricoltura e Pesca possibilità di aumentare del 50% o del 70% gli anticipi spettanti alle imprese che hanno diritto all’accesso dei contributi PAC; costituzione di un fondo per assicurare la continuità aziendale delle imprese agricole, della pesca e acquacoltura per la copertura degli interessi passivi su finanziamenti bancari, mutui.

3. Sostegno alla liquidità delle famiglie e delle imprese

  • Moratoria dei finanziamenti a micro piccole e medie imprese.
  • Modifiche e potenziamento al Fondo Centrale di Garanzia per le piccole e medie imprese, anche per rinegoziare i prestiti esistenti.
  • Rafforzamento dei Confidi per le microimprese, attraverso misure di semplificazione.
  • Estensione ai lavoratori autonomi e semplificazione dell’utilizzo del Fondo per Mutui prima casa.
  • Incremento dell’indennità per collaboratori sportivi.
  • Costituzione di un fondo per finalizzato a sostenere l’internazionalizzazione del sistema paese.
  • Possibilità di corrispondere agli azionisti e obbligazionisti danneggiati dalle banche un anticipo pari al 40% dell’indennizzo spettante a valere sul Fondo Indennizzo risparmiatori.
  • Introduzione di un meccanismo di controgaranzia per le banche con cui consentire l’espansione del credito alle imprese medio-grandi interessate dalla crisi.
  • Incentivo alla cessione dei crediti deteriorati mediante conversione delle attività fiscali differite in crediti di imposta per imprese finanziarie ed industriali.

4. Misure in campo Fiscale

Sospensione per i mesi di marzo e aprile dei versamenti per le imprese dei settori più colpiti (di seguito elencati) dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria e al versamento Iva di marzo.

Ecco un elenco dei settori interessati:

  • turistico-alberghiero, termale, trasporti passeggeri, ristorazione e bar, cultura (cinema, teatri), sport, istruzione, parchi divertimento, eventi (fiere/convegni), sale giochi e centri scommesse;
  • sospensione dei termini degli adempimenti e dei versamenti fiscali e contributivi per contribuenti con fatturato fino a 2 milioni di euro (versamenti IVA, ritenute e contributi);
  • differimento scadenze – per gli operatori economici ai quali non si applica la sospensione, il termine per i versamenti dovuti nei confronti delle pubbliche amministrazioni, inclusi quelli relativi ai contributi previdenziali ed assistenziali ed ai premi per l’assicurazione obbligatoria, dal 16 marzo viene posticipato al 20 marzo;
  • disapplicazione della ritenuta d’acconto per professionisti senza dipendenti, con ricavi o compensi non superiori a euro 400.000 nel periodo di imposta precedente, sulle fatture di marzo e aprile;
  • sospensione sino al 31 maggio 2020 dei termini relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso, da parte degli uffici dell’Agenzia delle entrate;
  • sospensione dei termini per la riscossione di cartelle esattoriali, per saldo e stralcio e per rottamazione-ter, sospensione dell’invio nuove cartelle e sospensione degli atti esecutivi;
  • premi ai lavoratori: ai lavoratori con reddito annuo lordo fino a 40.000 euro che nel mese di marzo svolgono la propria prestazione sul luogo di lavoro (non in smart working) viene riconosciuto un premio di 100 euro, non tassabile (in proporzione ai giorni lavorati);
  • l’introduzione di incentivi e contributi per la sanificazione e sicurezza sul lavoro: per le imprese vengono introdotti incentivi per gli interventi di sanificazione e di aumento della sicurezza sul lavoro, attraverso la concessione di un credito d’ imposta, nonché contributi attraverso la costituzione di un fondo INAIL; analoghi contributi sono previsti anche per gli enti locali attraverso uno specifico fondo;
  • donazioni COVID-19 – la deducibilità delle donazioni effettuate dalle imprese ai sensi dell’articolo 27 L. 133/99 viene estesa; inoltra viene introdotta una detrazione per le donazioni delle persone fisiche fino a un beneficio massimo di 30.000 euro;
    affitti commerciali – a negozi e botteghe viene riconosciuto un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione del mese di marzo;
  • disposizioni in materia di trasporto stradale e trasporto di pubblico di persone, per contrastare gli effetti derivanti dalla diffusione del Covid-19 sugli operatori di servizio di trasporto pubblico regionale e locale e sui gestori di servizi di trasporto scolastico, nonché di trasporto navale, come l’esenzione temporanea dal pagamento della tassa di ancoraggio delle operazioni commerciali effettuate nell’ambito di porti, rade o spiagge dello Stato e la sospensione dei canoni per le operazioni portuali fino al 31 luglio 2020;
  • disposizioni di sostegno agli autoservizi pubblici non di linea, con un contributo in favore dei soggetti che dotano i veicoli di paratie divisorie atte a separare il posto guida dai sedili riservati alla clientela;
  • la sospensione fino al 31 maggio 2020 dei versamenti dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali per le associazioni e società sportive, professionistiche e dilettantistiche, che operano sull’intero territorio nazionale;
  • misure straordinarie urgenti a sostegno della filiera della stampa.

 

CONTATTI

STUDIO CONSULENZE AZIENDALI

Commercialisti- Avvocati- Marketing

Email: [email protected]

Lascia una risposta

Chiama ora

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi