business plan

Business Plan aziende in crisi

Negli ultimi anni la grave crisi economico-finanziaria ha prodotto effetti nefasti sul tessuto imprenditoriale, rappresentati dal numero impressionante di procedure fallimentari , così come dalla implosione delle attività di aziende operanti in ogni comparto dell'economia
Ristrutturazione aziendale
Il diritto fallimentare, a seguito dell’ultima riforma fallimentare, mette a disposizione nuovi strumenti normativi, in grado di evitare in molti casi la distruzione del patrimonio finanziario e umano costruito dalle imprese in crisi. Tali strumenti favoriscono i cosiddetti processi di ristrutturazione straordinaria che permettono la rivalorizzazione degli asset aziendali.
Laddove gli specifici istituti contenuti nella legge fallimentare siano volti a salvaguardare, seppur in modalità differenti, la continuità aziendale, il Piano si rivela come indefettibile “motore” e declinazione numerico-quantitativa del progetto di ristrutturazione. Va rilevato che gli elementi informativi del Piano dovranno presentare peculiarità proprie dei business plan utilizzati anche in situazioni fisiologiche e di ordinaria operatività, quali l’accesso al credito bancario, la valutazione delle aziende, ecc. Infatti, di base, il Piano, come il business plan, illustra le strategie del management, le azioni che saranno realizzate, l’evoluzione dei risultati attesi. Tuttavia, nel caso della crisi, la costruzione del Piano dovrà essere declinata in modo tale da tenere in dovuto conto tale problematica situazione, in altre parole trattasi di un compendio documentale/informativo ancor più ricco e “rinforzato”.

Processo di formulazione del piano industriale per risanare una impresa in crisi

Il processo di gestione della crisi di impresa prevede un programma complessivo di attività volte alla gestione della crisi sotto un profilo giuridico, finanziario, industriale ed operativo, dove le attività sono fra loro correlate e, si possono suddividere fra quelle a carattere procedurale e quelle di carattere più gestionale.

macro-fasi piano di risanamento
1 )MANIFESTAZIONE DELLA CRISI AZIENDALE
2) PRE-CONCORDATO
3) NEGOZIAZIONE/ OMOLOGAZIONE DEL PIANO E DELLA PROPOSTA
4) ESECUZIONE DEL PIANO
ATTIVITA' PIANO INDUSTRIALE DI RISANAMENTO
-costituzione del team interno a supporto dell’advisor
-analisi economico-patrimoniale
-analisi degli asset aziendali
-analisi organizzativa procedurale
-verifica posizionamento azienda sul mercato
redazione di relazione di una relazione diagnostica
-sviluppo di un modello quantitativo parametrico
-popolazione di un modello con dati storici e raccolta di dat gestionali
-inserimento di dati previsionali di base di natura commerciale
-quantificazione interventi di ristrutturazione
-redazione del documento descrittivo

Elementi distintivi del Business Plan per le aziende in crisi

  • il piano è incentrato sulla evidenzazione dei fattori di crisi;
  • sviluppo di un piano collaterale di azioni di breve periodo per fronteggiare la fase di emergenza
  • enfasi particolare alla componente finanziaria
  • la infrastruttura informativa a supporto del business plan deve essere in grado di supportare le attività di stress test